Caso Clinico | Sintomi riferiti: russamento, sonnolenza diurna, nicturia

Caso Clinico | Sintomi riferiti: russamento, sonnolenza diurna, nicturia

Paziente maschio, 56 aa, operaio

Storia della patologia presente:
Trattamenti precedenti: settoturbinoplastica ed exeresi chirurgica di neoformazione dal pilastro tonsillare destro

Sintomi riferiti dal compagno di letto: russamento e apnee

Sintomi specifici riferiti dal pz: sonnolenza diurna, nicturia, alcune cefalee al mattino

Storia medica recente e remota rilevante

Farmaci: nessuno

Comorbidità: pressione ai limiti superiori di norma

Abitudini voluttuarie: assunzione di alcol nelle ore serali (1 bicchiere di vino)

Gravidanza/ Menopausa: X

BMI: 25.5

Circonferenza collo: 41 cm

Fattori predisponenti: morfologia craniofaciale sfavorevole, palato ogivale (vedi precedente settoturbinoplastica), ipertrofia linguale

Screening/Diagnosi:

Referto medico del sonno e diagnosi: Sindrome delle apnee ostruttive di grado severo (AHI 51.2, indice di russamento 21.6%, tempo spO2 <90% 20%, ODI 43.4). In base alla valutazione viene consigliata terapia ventilatoria con CPAP.

Monitor (tipo)Tipo III
Farmaci o altre informazioni rilevanti
Hypopnea Criteria AnalisysValutate con desaturazione 4%

AHI: 51.2/h
AHI sup: 63.9/h
AHI non sup: 19,7/h
ODI >4%: 43,4

Nadir O2: 77%
Media SaO2: 91.7%
CT 90: 20%

Diagnostic PSG/PG report 2015

2017 Intervento di SNE, settoturbinoplastica, exeresi di neoformazione del pilastro tonsillare destro (esame istologico “papilloma a cellule squamose”)

2018 Il paziente non utilizza la Cpap perché sostiene che il russamento e le apnee siano rientrati nella norma. Effettua nuova psg.

Diagnostic PSG/PG report 2018

Monitor (tipo)Tipo III
Farmaci o altre informazioni rilevanti
Hypopnea Criteria AnalisysValutate con desaturazione 4%

AHI: 38.5/h
AHI sup: 30,3/h*
AHI non sup: 37,14/h**
ODI>3%: 32,7
ODI>4%: 24,2

Nadir O2: 78,4%
Media SaO2: 93,9%
CT 90: 42,4/h

*AHI sup: non attendibile perché il pz ha dormito solo 2 minuti in posizione effettuando 1 apnea ostruttiva.
**Calcolo AHI non sup: 193 ev non sup/5,20h in non supina = 37,14 ev/h
La differenza presumo sia attribuibile al tempo trascorso in movimento, sottratto nel referto ma non sottraibile da me con il report.

Diagnostic PSG/PG report 2018

Note:

L’esame non sarebbe refertabile perchè il paziente non ha mai dormito in posizione supina (riferisce che  l’accaduto è da imputarsi all’ingombro del poligrafo). Si decide di procedere comunque con la terapia dati i due esamii consecutivi con AHI>30 e perché il paziente non accetterebbe di eseguire un’altra poligrafia  senza una terapia in atto.

Valutazione clinica:

Pevietà fosse nasali: normale

Analisi del volto e del profilo: paziente in prima classe scheletrica in pattern normofacciale

Lingua: grado III scala Mallampati

Tonsille: grado II (tonsille appena visibili, minimamente debordanti dal pilastro anteriore)

Riflesso del vomito: nella norma

RX e valutazione odontoiatrica:

Valutazione parodontale e igiene orale: Lieve perdita di supporto osseo a livello dei settori posteriori, condizioni di igiene orale non ottimali

Valutazione dentale: perdita di elemento 3.6, presenza di numerosi restauri protesici e conservativi

Arcata superiore : nella norma
Arcata inferiore: nella norma
Volta palatina: nella norma

Ovj: 3mm
Ovb: 3mm

Massima protrusiva: 14 mm

Lateralità: normali

Valutazione muscoli masticatori ed ATM: il paziente non presenta rumori articolari o dolori. La muscolatura non risulta essere contratta

Fattori predittivi di successo: Pz con circonferenza collo nella norma.

Descrizione delle alternative terapeutiche: CPAP che il paziente però non vuole utilizzare

Analisi rischi/benefici: La terapia con MAD è un’alternative nel paziente, giovane, che non tollera la CPAP-

Correzione dei fattori predisponenti: consigliate norme di igiene alimentare e comportamentale per migliorare la qualità del sonno.
Scelta del dispositivo: Dispositivo con pinne laterali e ganci anteriori verticali per elastici.

Procedure Cliniche

Data inizio terapia: 10/12/18
Rialzo verticale anteriore: 5mm
Avanzamento iniziale: +6 mm

Consegna: 10/12/18

Istruzioni: Istruito il paziente su come applicare il dispositivo e la modalità di aggancio degli elastici 3/16” 4,6mm (Pete)

Protocollo di titolazione: 1 attivazione ogni 3 giorni fino all’alleviamento dei sintomi o alla comparsa di disturbi o dolori a carico dell’articolazione temporo-mandibolare o dei muscoli masticatori. Controlli a 2 s, 4s, 3 m e poi 6 m.

Follow up odontoiatrico a breve termine: il paziente riferisce riduzione della sonnolenza diurna e del russamento

Follow up odontoiatrico a lungo termine:

BMI/ESS: 24.7

Valutazione del paziente: abbattuta la sonnolenza diurna e il russamento, migliorata la qualità di vita.

Effetti collaterali/titolazione/comfort/ritmi: il paziente riferisce un miglioramento netto della qualità di vita e non lamenta dolori in seguito alla titolazione del dispositivo. Eseguite 30 attivazioni (0,1 mm ciascuna), a fine titolazione è 9 mm.

Valutazione dentale/parodontale/igiene orale/ATM: non ci sono state evoluzioni rispetto al quadro iniziale

Tipo di MonitorTipo 3
Farmaci e altre informazioni rilevanti
Hypopnea Criteria AnalisysValutate con desaturazione <3%

Diagnostic PSG/PG report 03/2019

AHI: 2.4/h
AHI sup: 1,41/h
AHI non sup: 2,09/h
ODI>3%: 1.8/h
ODI>4%: 0,6/h

Nadir O2: 88%
Media SaO2: 94.2%
CT 90: 0.7 min

Conclusioni del candidato sulla terapia:

Il trattamento multidisciplinare orl-odontoiatra con il neurologo come medico di riferimento ha permesso al paziente affetto da OSAS di grado severo (AHI: 38,5 ) non compliante alla Cpap di raggiungere un indice AHI di 2,4 corrispondente ad un ottimo risultato secondo i criteri AASM.

Ultimi articoli pubblicati

Shopping Basket

da oggi 19 Giugno 2020 sono aperte le candidature per le cariche elettive del board Simso.

ART.6 CONVOCAZIONE DELL’ ASSEMBLEA ELETTIVA DEGLI ORGANI IN SCADENZA (art.11 dello statuto) 

 

L’assemblea elettiva è convocata dal Consiglio Direttivo per l’elezione di tutti gli organi in scadenza, Consiglio direttivo, Collegio dei revisori dei conti, il comitato interdisciplinare,  

Lo svolgimento dell’assemblea deve avvenire al massimo entro 120 gg dalla scadenza delle cariche.

Ai fini di consentire la presentazione delle candidature l’assemblea viene convocata almeno entro 90 giorni prima del suo svolgimento, con le stesse modalità prevista nell’articolo precedente.

La delibera di convocazione deve contenere

  • La data per la presentazione delle candidature (almeno 60 gg prima dell’assemblea)
  • La data di pubblicazione delle candidature (almeno 30 gg prima dell’assemblea)
  • La data di svolgimento dell’assemblea 

Possono votare tutti i soci in regola con la quota associativa annuale. 

Il giorno dello svolgimento delle elezioni, viene costituito il Comitato Elettorale che gestisce le operazioni di voto. (Verifica dei presenti, presenti per delega, consegna schede di voto, spoglio dei voti) 

Il presidente dell’assemblea verifica e garantisce la corretta costituzione dell’assemblea elettiva

Il voto avviene con modalità segreta. 

 

ART.7 MODALITA’ DI VOTAZIONE IN ASSEMBLEA (art.11 dello Statuto) 

 

Ogni socio in regola con la quota associativa annuale ha diritto a 1 voto. 

Sono considerati validi anche i voti dei soci iscritti almeno 30 giorni prima della data dell’assemblea, convocata in via ordinaria o straordinaria.  

A prescindere dalle quote differenziate per socio, ogni voto vale uguale (1 = 1)  

I soci onorari, esentati dal pagamento della quota associativa non possono concorrere alle cariche sociali e non hanno diritto di voto.

Il voto si esprime anche rappresentato per delega, in modo palese per le approvazioni delle attività descritte all’art. 11 dello Statuto e a scrutinio segreto separatamente quando elegge i Membri del Consiglio Direttivo e il Collegio dei Revisori dei Conti;

Ogni socio non può essere portatore di più di 3 deleghe. 

 

 

ART.8 INVITO ALLA CANDIDATURA (art.11 dello Statuto)

 

L’invito alla candidatura da parte del Consiglio Direttivo deve pervenire ai soci entro 90 giorni dalla data dell’assemblea elettiva e contestualmente essere pubblicata sul sito dell’associazione.  

 

 

ART.9 PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE (art.11 dello Statuto)

 

Sono candidabili alle cariche del Consiglio Direttivo, i soci fondatori ed i soci ordinari che hanno ottenuto il certificato di “Odontoiatria Esperto nei disturbi respiratori del Sonno SIMSO” a seguito della frequenza e del superamento dell’esame del Corso Residenziale per l’Odontoiatria Esperto in Disturbi Respiratori del Sonno. Il corso è presupposto culturale necessario per perseguire correttamente gli scopi associativi. 

Sono candidabili alle cariche del Consiglio dei revisori dei conti, i soci fondatori ordinari affiliati aggregati i in regola con la quota associativa.

Sono candidabili alle cariche del Collegio dei Probiviri, i soci in regola con la quota associativa, di riconosciuto valore morale nonché di comprovata conoscenza del Codice di Deontologia medica e adesione ai valori dell’associazione. Gli Associati ordinari privi di certificato, gli aggregati e affiliati sono candidabili quando hanno maturato 8 anni di iscrizione consecutiva all’Associazione.

I soci in regola con i requisiti di candidabilità, intenzionati a candidarsi alla guida dell’Associazione, devono presentare la loro candidatura via mail all’indirizzo  simso@ceub.it    entro 60 giorni dalla data dell’assemblea 

 

ART.10 LISTE DEI CANDIDATI (art.11 dello Statuto)

L’elenco delle candidature in regola con i requisiti di candidabilità, prevenute all’indirizzo dell’Associazione, sarà reso noto ai soci mediante invio di mail entro 30 giorni dalla data dell’assemblea. 

 

ART.11 MODALITA’ DI ELEZIONE DEI MEMBRI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. (art.11 dello Statuto)

In occasione dell’assemblea elettiva, i soci esprimeranno le loro preferenze sui candidati apponendo sulla scheda elettorale, un segno accanto al nome del candidato o dei 7 candidati prescelti. 

I soci in regola con la quota associativa portatori di deleghe compileranno la scheda anche per conto del socio delegante in regola con la quota associativa. 

Qui di seguito trovi riportato lo storico del Consiglio Direttivo della SIMSO:

Presidente: Antonio Gracco
Vice Presidente: Ylenia Turci
Consigliere: Massimiliano di Giosia
Consigliere: Fabio Gatti
Consigliere: Domenico Ciavarella
Segretario: Luca Mezzofranco
Tesoriere: Alessandro Perri

Past President: Edoardo Manfredi

 

Presidente: Edoardo Manfredi
Vice Presidente: Antonio Gracco
Consigliere: Letizia Lonia
Consigliere: Federico Migliori
Segretario: Francesca Milano
Tesoriere: Sara Redaelli

Past President: Marzia Segù

 
 

Presidente: Marzia Segù
Vice Presidente: Giovanni Rocchi
Consigliere: Edoardo Manfredi
Consigliere: Franco Sacchi
Segretario: Sara Redaelli
Tesoriere: Francesca Milano

Delegato AIMS: Marco Zucconi
Past President: Luca Levrini

 

Presidente: Marzia Segù
Vice Presidente: Giovanni Rocchi
Consigliere: Edoardo Manfredi
Consigliere: Massimiliano di Giosia
Consigliere: Franco Sacchi
Segretario/Tesoriere: Francesca Milano

Delegato AIMS: Marco Zucconi
Past President: Luca Levrini