CHIRURGIA DEI SENI PARANASALI: Indicazioni, tecniche, decorso post-operatorio

CHIRURGIA DEI SENI PARANASALI: Indicazioni, tecniche, decorso post-operatorio

La chirurgia seni paranasali può essere eseguita con tecniche tradizionali o tecnica endoscopica. Gli interventi tradizionali tendono ad essere più radicali e limitati alle infezioni secondarie del seno. La chirurgia funzionale endoscopica dei seni paranasali (FESS), invece, mira alla rimozione dell’ostruzione presente a livello del complesso osteomeatale, che porta all’infiammazione dei seni paranasali, ed al ripristino della normale ventilazionesinusale e della funzione mucociliare. La FESS costituisce un’opzione minimamente invasiva dalle molteplici indicazioni: gli interventi che possono essere eseguiti (anche durante la stessa procedura) sono, infatti, vari

Non è esente da possibili complicanze che possono insorgere in seguito alla procedura. L’incidenza di complicanze post–operatorie della FESS è 0–1,5% per le maggiori e 1,1–20,8% per le minori. L’imaging radiologico svolge un ruolo importante nella valutazione post–operatoria dei pazienti trattati. 

Indicazioni

La FESS è indicata in pazienti affetti da rinosinutiti acute o croniche ricorrenti e poliposi nasale, in particolare in condizioni refrattarie alla terapia medica, per le quali quest’ultima non sia quindi risultata sufficiente a garantire la risoluzione dei sintomi e dei quadri clinici. Trova indicazione, inoltre, nel trattamento di tumori sinusali, patologie orbitali e della base cranica, nonché nella gestione delle complicanze.

Tecniche

Ad oggi la chirurgia dei seni paranasali è eseguita con l’ausilio di fibre ottiche chirurgiche e microdebrider. L’uso dell’endoscopio a fibre ottiche permette una migliore visione del campo chirurgico. 

L’intervento può essere eseguito anche con l’ausilio della navigazione computer assistita, la quale consente il confronto diretto tra anatomia intraoperatoria ed informazioni ricavate dall’imaging preoperatorio.

La procedura può essere eseguita in anestesia generale o locale (con o senza sedazione). Può essere effettuata anche in chirurgia ambulatoriale.

Tra le procedure che possono essere eseguite si citano: turbinectomia, turbinoplastica, polipectomia, debridement sinunasale, balloon sinuplasty, settoplastica, settorinoplastica, uncinectomia, uncinotomia, antrostomia, etmoidectomia, sinusotomia frontale, sfenoidectomia, decompressione della parete orbitale, riparazione della perdita di liquido cerebrospinale della base cranica anteriore.

Decorso post – operatorio

La FESS, rispetto alle tecniche tradizionali, è meno invasiva, con conseguente disagio postoperatorio minimo. Nel post–operatorio è fondamentale il mantenimento di un’adeguata igiene del naso. Il ripristino della normale funzione nasale in genere avviene entro 1–2 mesi.

Bibliografia

  1. Slack R, Bates G. Functional Endoscopic Sinus Surgery. Am Fam Physician. 1998 Sep 1;58(3):707-718. 
  2. Ginat DT. Post treatment Imaging of the Paranasal Sinuses Following Endoscopic Sinus Surgery. Neuroimag Clin N Am 25 (2015) 653–665.
  3. Galletti B, Gazia F, Freni F, Sireci F, Galletti F. Endoscopic sinus surgery with and without computer assisted navigation: A retrospective study. Auris Nasus Larynx. 2019 Aug;46(4):520-525.

Ultimi articoli pubblicati

CHIRURGIA DEI SENI PARANASALI: Indicazioni, tecniche, decorso post-operatorio

Ultimi articoli pubblicati

Shopping Basket

da oggi 19 Giugno 2020 sono aperte le candidature per le cariche elettive del board Simso.

ART.6 CONVOCAZIONE DELL’ ASSEMBLEA ELETTIVA DEGLI ORGANI IN SCADENZA (art.11 dello statuto) 

 

L’assemblea elettiva è convocata dal Consiglio Direttivo per l’elezione di tutti gli organi in scadenza, Consiglio direttivo, Collegio dei revisori dei conti, il comitato interdisciplinare,  

Lo svolgimento dell’assemblea deve avvenire al massimo entro 120 gg dalla scadenza delle cariche.

Ai fini di consentire la presentazione delle candidature l’assemblea viene convocata almeno entro 90 giorni prima del suo svolgimento, con le stesse modalità prevista nell’articolo precedente.

La delibera di convocazione deve contenere

  • La data per la presentazione delle candidature (almeno 60 gg prima dell’assemblea)
  • La data di pubblicazione delle candidature (almeno 30 gg prima dell’assemblea)
  • La data di svolgimento dell’assemblea 

Possono votare tutti i soci in regola con la quota associativa annuale. 

Il giorno dello svolgimento delle elezioni, viene costituito il Comitato Elettorale che gestisce le operazioni di voto. (Verifica dei presenti, presenti per delega, consegna schede di voto, spoglio dei voti) 

Il presidente dell’assemblea verifica e garantisce la corretta costituzione dell’assemblea elettiva

Il voto avviene con modalità segreta. 

 

ART.7 MODALITA’ DI VOTAZIONE IN ASSEMBLEA (art.11 dello Statuto) 

 

Ogni socio in regola con la quota associativa annuale ha diritto a 1 voto. 

Sono considerati validi anche i voti dei soci iscritti almeno 30 giorni prima della data dell’assemblea, convocata in via ordinaria o straordinaria.  

A prescindere dalle quote differenziate per socio, ogni voto vale uguale (1 = 1)  

I soci onorari, esentati dal pagamento della quota associativa non possono concorrere alle cariche sociali e non hanno diritto di voto.

Il voto si esprime anche rappresentato per delega, in modo palese per le approvazioni delle attività descritte all’art. 11 dello Statuto e a scrutinio segreto separatamente quando elegge i Membri del Consiglio Direttivo e il Collegio dei Revisori dei Conti;

Ogni socio non può essere portatore di più di 3 deleghe. 

 

 

ART.8 INVITO ALLA CANDIDATURA (art.11 dello Statuto)

 

L’invito alla candidatura da parte del Consiglio Direttivo deve pervenire ai soci entro 90 giorni dalla data dell’assemblea elettiva e contestualmente essere pubblicata sul sito dell’associazione.  

 

 

ART.9 PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE (art.11 dello Statuto)

 

Sono candidabili alle cariche del Consiglio Direttivo, i soci fondatori ed i soci ordinari che hanno ottenuto il certificato di “Odontoiatria Esperto nei disturbi respiratori del Sonno SIMSO” a seguito della frequenza e del superamento dell’esame del Corso Residenziale per l’Odontoiatria Esperto in Disturbi Respiratori del Sonno. Il corso è presupposto culturale necessario per perseguire correttamente gli scopi associativi. 

Sono candidabili alle cariche del Consiglio dei revisori dei conti, i soci fondatori ordinari affiliati aggregati i in regola con la quota associativa.

Sono candidabili alle cariche del Collegio dei Probiviri, i soci in regola con la quota associativa, di riconosciuto valore morale nonché di comprovata conoscenza del Codice di Deontologia medica e adesione ai valori dell’associazione. Gli Associati ordinari privi di certificato, gli aggregati e affiliati sono candidabili quando hanno maturato 8 anni di iscrizione consecutiva all’Associazione.

I soci in regola con i requisiti di candidabilità, intenzionati a candidarsi alla guida dell’Associazione, devono presentare la loro candidatura via mail all’indirizzo  simso@ceub.it    entro 60 giorni dalla data dell’assemblea 

 

ART.10 LISTE DEI CANDIDATI (art.11 dello Statuto)

L’elenco delle candidature in regola con i requisiti di candidabilità, prevenute all’indirizzo dell’Associazione, sarà reso noto ai soci mediante invio di mail entro 30 giorni dalla data dell’assemblea. 

 

ART.11 MODALITA’ DI ELEZIONE DEI MEMBRI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. (art.11 dello Statuto)

In occasione dell’assemblea elettiva, i soci esprimeranno le loro preferenze sui candidati apponendo sulla scheda elettorale, un segno accanto al nome del candidato o dei 7 candidati prescelti. 

I soci in regola con la quota associativa portatori di deleghe compileranno la scheda anche per conto del socio delegante in regola con la quota associativa. 

Stiamo organizzando il nuovo Corso SIMSO 2021 che ti certificherà come Esperto in Dental Sleep Medicine. A breve aggiorneremo il contenuto di questa pagina con i dettagli per la partecipazione.

Qui di seguito trovi riportato lo storico del Consiglio Direttivo della SIMSO: